Risparmio

Il sistema costruttivo ICF ITALIA permette realizzazioni di elevata qualità contenendo i costi.

In un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando risulta di fondamentale importanza contenere i costi di costruzione degli edifici. Con il sistema ICF ITALIA le economie realizzative sono molteplici e, fermo restando il livello qualitativo finale, riguardano gli aspetti strutturali, impiantistici e di gestione dell’edificio.

Il Consorzio ICF ITALIA ha svolto numerose analisi e computi metrici volti a verificare l’effettività di questo risparmio che, prendendo a paragone un edificio di tipo tradizionale realizzato a travi e pilastri, si aggira intorno al 15-20% del costo di costruzione al grezzo strutturale “coibentato”. Si riporta nel seguito, a titolo puramente esemplificativo, un computo metrico e il disegno di un piccolo edificio realizzato con tecnologia ICF ITALIA, tramite il quale ciascuno potrà, inserendo i singoli prezzi, ricavare il costo di costruzione.



Il Consorzio ICF ITALIA ha messo a punto anche uno strumento software finalizzato a determinare, partendo da prezzi noti all’impresa esecutrice locale, il costo di costruzione di una parete realizzata con tecnologia ICF. Tale software è presente nell’area riservata di questo sito e per potervi accedere è sufficiente farne richiesta tramite mail.


ICF calculation


Si nota già dall’esempio che il costo della parete ICF posata in opera, getta e rifinita a regola d’arte, non supera i 90€/mq, pertanto è inferiore rispetto a quello che ammonterebbe per realizzare e finire la stessa porzione di una parete tradizionale in laterizio. Ma vi è di più. Seppure tale valore assoluto è già confortante, ad esso andrebbero aggiunti tutta una serie di vantaggi economici più difficilmente quantificabili ma sicuramente presenti, quali ad esempio:
  • Il minor costo delle fondazioni (le pareti portanti scaricano il peso dell’edificio in modo molto soft)
  • L’assenza di travi ai piani (poiché i solai poggiano direttamente sulle pareti)
  • La rapidità esecutiva che riduce i tempi di cantiere e quindi velocizza il rientro dei capitali investiti
  • I minori oneri per la sicurezza (poiché in un cantiere ICF ci sono meno rischi per i lavoratori)
  • La velocità ed economicità di realizzazione delle tracce per gli impianti
  • I minori oneri da sostenere per l’isolamento acustico delle pareti (grazie alla presenza della lastra continua in c.a.)

Oltre a tutto ciò occorrerebbe tenere ulteriormente conto del livello qualitativo dell’edificio che si ottiene:
  • Sicurezza strutturale antisismica
  • Bassi costi di gestione per il riscaldamento e il raffrescamento
  • Benessere abitativo